Lezioni di guida: pannelli di integrazione dei segnali

Conoscere a fondo i segnali stradali, come i segnali di pericolo o di obbligo, è importante per una guida sicura. Spesso, però, i pannelli di integrazione dei segnali non sono molto conosciuti o risultano poco chiari. Ecco che diventa necessario un ripasso.

Distanza

pannelli di integrazione

Ognuno dei pannelli viene posto sotto un segnale e lo completa. Indica la distanza tra il punto in cui è posto il segnale e il pericolo espressa in metri o in chilometri. Non indica la lunghezza del tratto pericoloso ma la distanza da esso. Ad esempio, se posto sotto il segnale “strettoia” indica a quanti metri si ha l’inizio della strettoia

Estesa

pannelli di integrazione

Ognuno dei pannelli indica una lunghezza espressa in metri o chilometri. Se un dei pannelli è posto sotto un segnale di pericolo indica la lunghezza del tratto di strada pericoloso, se posto sotto un segnale di prescrizione indica per quanti metri è valida quella prescrizione. Tali pannelli non indicano la distanza dal tratto pericoloso o dalla prescrizione ma ne indicano la lunghezza

Fasce orarie di tutti i giorni

pannelli di integrazione

Indica le ore di validità nelle quali vige la prescrizione del segnale sotto cui il pannello è applicato, vale sia nei giorni feriali che nei giorni festivi. Ad esempio può essere applicato al “divieto di sosta”, indicando le ore in cui la sosta è vietata. Può essere applicato al segnale “percorso pedonale” indicando in quali ore quell’area è destinata solo ai pedoni

Fasce orarie dei giorni festivi

pannelli di integrazione

Tale pannello indica che la prescrizione del segnale al quale è applicato è valida solo nei giorni festivi nelle fasce orarie indicate. Ad esempio se posto sotto “divieto di sosta”, indica che la sosta è vietata solo nei giorni festivi nelle ore specificate. Per giorni festivi non si intende solo la domenica

Fasce orarie dei giorni lavorativi

pannelli di integrazione

Indica che la prescrizione è valida solo nei giorni lavorativi nelle fasce orarie specificate. La prescrizione quindi non è valida nei giorni festivi. Tale pannello non indica gli orari lavorativi di un cantiere, o orari di ingresso/uscita di automezzi

Limitazione

pannelli di integrazione

Indica che la validità del segnale è limitata ai soli veicoli indicati in figura. Tale pannello può integrare un segnale di divieto o obbligo ma mai uno di pericolo o di località. Per esempio se posto sotto un “divieto di sosta” indica che la sosta è vietata solo per gli autoarticolati mentre gli altri veicoli possono sostare. Se posto sotto un segnale “parcheggio” indica che solo agli autoarticolati hanno il diritto di parcheggiare

Eccezione

pannelli di integrazione

Indica una eccezione del segnale. Tale pannello indica che il segnale è valido per tutti i veicoli tranne quelli rappresentati in figura. Per esempio se posto sotto un divieto di sosta indica che nessun veicolo può sostare tranne gli autobus. Se posto sotto il segnale “Parcheggio” significa che hanno il diritto di parcheggiare tutti i veicoli tranne gli autobus. E’ sbagliato dire che il pannello indica una limitazione per gli autobus, ma indica invece una eccezione (una esclusione) alla validità del segnale per la categoria di veicoli rappresentati

Inizio

pannelli di integrazione

Tale pannello è utilizzato per indicare il punto di inizio di validità del segnale cui è applicato. Può indicare il punto di inizio del pericolo, della prescrizione o dell’indicazione. Ad esempio sotto il segnale di caduta massi indica l’inizio del pericolo dovuto alla possibile caduta dei massi. E’ errato dire che il pannello (senza essere corredato da apposito segnale) indica l’inizio di un senso unico di circolazione

Continuazione

pannelli di integrazione

Tale segnale indica la continuazione del segnale sotto il quale è applicato. Indica che la prescrizione, il pericolo o l’indicazione valgono prima e dopo il segnale. Ad esempio può essere posto sotto il segnale “divieto di sosta” per indicare che l’area dove la sosta è vietata continua. Tale pannello non può essere applicato a segnali di fine prescrizione (ad esempio: fine del diritto di precedenza

Fine

pannelli di integrazione

Indica il termine del pericolo, della prescrizione o dell’indicazione. Indica il punto dove termina la validità del segnale al quale è applicato

Segni orizzontali in rifacimento

 pannelli di integrazione

Tale pannello viene applicato al segnale “altri pericoli” e indica possibili lavori di rifacimento della segnaletica orizzontale, per tale motivo può indicare una temporanea mancanza di segnaletica orizzontale. Tale segnale non indica la presenza di cantieri edili (ma cantieri temporanei di rifacimento della segnaletica orizzontale

Incidente

pannelli di integrazione

Tale pannello viene posto sotto il segnale “altri pericoli” indica la presenza di veicoli incidentati sulla carreggiata. Pertatnto è opportuno moderare la velocità e, ove possibile, scegliere di un percorso alternativo. Il segnale non indica una strada ad alto rischio di incidenti o un deposito di veicoli incidentati. Indica di fare attenzione a causa dei possibili rallentamenti alla circolazione che si possono avere a causa della presenza di veicoli incidentati

Attraversamento binari

pannelli di integrazione

Viene applicato al segnale “Altri Pericoli” per indicare la presenza di un attraversamento di binari ferroviari. Impone al conducente di moderare la velocità prestare particolare attenzione. Può trovarsi dove il treno passa raramente, quindi nella vicinanza di raccordi portuali, scali merci o stabilimenti industriali. E’ sbagliato dire che il pannello indica la presenza di un passaggio a livello o un attraversamento tranviar

Sgombraneve in azione

pannelli di integrazione

Viene applicato al segnale “altri pericoli” e indica la presenza di macchine sgombraneve a lavoro sulla strada. In genere è posto su strade innevate. Comporta di moderare la velocità per la presenza di neve sulla strada e di mantenere una distanza di almeno 20 metri dalle macchine sgombraneve in funzione. E’ sbagliato dire che il pannello si trova sotto il segnale “Lavori in Corso” , oppure che indica la presenza di una pala meccanica o di una macchina operatrice per la pulizia della strada

Zona soggetta ad allagamento

pannelli di integrazione

Indica che il tratto di strada su cui è posto può essere soggetto ad allagamenti, soprattutto in in presenza di particolari condizioni atmosferiche. Può segnalare una strada presso un canale che, in caso di pioggia intensa, può straripare allagando la carreggiata, o il pericolo di allagamento per mareggiate. Può essere collocato anche sotto il segnale “Cunetta”

Coda

pannelli di integrazione

Indica la possibile presenza di rallentamenti dovuti a veicoli in colonna. Viene posto in prossimità di caselli autostradali. Invita a fare particolare attenzione, consiglia, ove possibile, di scegliere un percorso alternativo evitanto così la coda. E’ sbagliato dire che il pannello indica di disporsi su due file parallele o che si trova nei caselli per indicare l’entrata dell’autostrada (si trova invece in autostrada per indicare un consistente rallentamento della circolazione

Mezzi di lavoro in azione

pannelli di integrazione

Indica la presenza di cantieri stradali con escavatori e pale meccaniche in azione che possono intralciare il traffico, quindi la presenza di macchine operatrici al lavoro sulla strada. Invita a moderare la velocità e ad usare particolare prudenza. Può anche indicare il pericolo rappresentato dall’uscita di autocarri in prossimità di cantieri. E’ sbagliato dire che il segnale indica la presenza di uno sgombraneve o di una corsia riservata alle macchine operatrici

Strada sdrucciolevole per ghiaccio

pannelli di integrazione

Indica un tratto di strada particolarmente pericoloso, pericolo dovuto alla formazione di ghiaccio sulla pavimentazione stradale a causa delle basse temperature. Sulle strade di montagna indica possibili tratti ghiacciati. Invita a moderare la velocità e ad usare particolare prudenza. E’ sbagliato dire che il pannello indica un tratto di strada pericoloso per pioggia, graniglia, frana, oppure che è obbligatorio l’uso delle catene

Strada sdrucciolevole per pioggia

pannelli di integrazione

Indica un tratto di strada sdrucciolevole in caso di pioggia. Invita a moderare la velocità in quanto può verificarsi una perdita di aderenza. E’ opportuno aumentare la distanza di sicurezza dai veicoli che ci precedono. E’ sbagliato dire che il pannello indica una zona soggetta a frequenti scrosci di pioggia, a fenomeni temporaleschi o ad improvvisi acquazzoni

Autocarri in rallentamento

pannelli di integrazione

Indica un tratto di strada con variazione di pendenza in salita dove gli autocarri, a causa del loro eccessivo peso, procedono a velocità ridotta (in lento movimento); pertanto i veicoli devono moderare la velocità per evitare collisioni (incidenti), adattandosi alla velocità moderata dei veicoli pesanti che precedono. E’ sbagliato dire che il pannello segnala la presenza di autocarri in manovra o in sosta per il carico merci o di fare attenzione perchè vi sono veicoli incidentati

Zona di rimozione coatta

pannelli di integrazione

Viene applicato al segnale “divieto di sosta” o “divieto di fermata” e indica che il veicolo può essere rimosso con carroattrezzi o bloccato con attrezzo a chiave (ganascia con catenaccio). Tale pannello indica che il veicolo in sosta in quel punto è di grave intralcio. E’ sbagliato dire che in caso di avaria (guasto) il veicolo deve essere obbligatoriamente rimosso o che il pannello indica di fare attenzione per la possibile presenza di veicoli trainati

Segnale di corsia

pannelli di integrazione

Indica che il segnale ha validità solo nella corsia sulla quale è posto. Per esempio, Posto in alto sulla carreggiata può indicare la corsia da seguire per raggiungere la località indicata o la direzione di un particolare itinerario

Tornante

pannelli di integrazione

Indica curve particolarmente pericolose con raggio ridotto, con mancanza di visibilità. Può indicare la presenza di più tornanti specificando quanti sono. Può integrare il segnale di “Curva a Destra” o di “Curva a Sinistra” o quello di “Doppia Curva”

Numero del tornante

pannelli di integrazione

In una serie di tornanti, ne indica il numero progressivo. Il pannello non indica il numero complessivo di tornanti ma il numero del tornante nella serie di curve

Pulizia meccanica della strada

pannelli di integrazione

E’ posto sotto il divieto di sosta, indica il giorno e le fasce orarie in cui vengono effettuate le pulizie della strada, limitando il divieto ai giorni e alle ore indicate. E’ sbagliato dire che il pannello indica un divieto di sosta o un deposito per i mezzi di pulizia

Andamento della strada principale

pannelli di integrazione

Nell’approssimarsi ad un incrocio indicano l’andamento (lo schema) della strada principale (riga più larga). Vengono posti sotto i segnali di diritto di precedenza, (e non sotto il “Dare Precedenza”) per distinguere i tronchi stradali principali da quelli subordinati o secondari (righe più strette). Possono trovarsi anche sulle isole spartitraffico della strada principale. E’ sbagliato dire che i pannelli indicano dei sottopassaggi o l’approssimarsi di una strada con diritto di precedenza (in quanto i pannelli sono installati sotto i segnali di diritto di precedenza, quindi quelle che si approssimano sono delle strade senza diritto di precedenza).

I commenti sono chiusi.

Privacy: questo sito usa cookie. Leggi l'informativa per i dettagli. OK Privacy Policy