Novità auto

Novità auto 2017

Ogni anno le maggiori case automobilistiche di tutto il mondo propongono nuovi modelli da lanciare sul mercato, frutto di progetti e sperimentazioni che spesso richiedono anni. Per questo ogni gioiellino viene accolto dagli appassionati con entusiasmo e curiosità. Ma quali sono le novità auto 2017? Quali i modelli che sfrecceranno sulle nostre strade a partire dal prossimo anno? Vediamo insieme le prossime “uscite” in campo automobilistico.

Le novità auto hanno i giorni contati, presto arriveranno sul mercato

Novità autoLand Rover Discovery 2017

Le prime immagini del nuovo prodotto della Rover sono state rese pubbliche dalla rivista inglese Autocar. Il lancio della Land Rover Discovery 2017 è atteso al prossimo salone di Parigi, in programma a inizio ottobre. Nel complesso la nuova Land Rover Discovery  migliora in eleganza e raffinatezza rispetto al modello precedente. Il design ha come riferimento la concept car Discovery Vision, presentata al salone di New York del 2014. La novità è lo “scalino” trasversale nella linea del tetto. Mantiene comunque una tendenza verso l’alto nella parte posteriore, il che suggerisce la volontà di confermare l’abitacolo con sette posti sistemati in scala. Il frontale della Land Rover Discovery 2017 segue la tendenza stilistica degli altri modelli Land Rover e Range Rover, con calandra, mascherina e gruppi ottici molto ravvicinati tra loro. La forma è abbastanza tondeggiante anche nella parte posteriore  dove troviamo i gruppi ottici posteriori, il portellone, fino al montante inclinato più avanti che dà vita a una terza luce dalla sagoma molto irregolare. Il corpo vettura appare più basso in questo modello rispetto al precedente, un insieme che unisce comfort e praticità e versatilità. La nuova Land Rover Discovery è stata sviluppata sul’ossatura in alluminio delle Range Rover e Range Rover Sport. Ciò vuol dire che la quinta Discovery avrà un peso nettamente più contenuto dei 2.622 kg della edizione che l’ha preceduta.la questioni motori è il punto di forza della Land Rover Discovery. A guidarla sarà il motore turbodiesel 2.0 della famiglia Ingenium, ma la gamma del modello offrirà certamente svariate possibilità di scelta. Per esempio, ci sarà anche il V6 3.0 diesel. Secondo alcune voci di corridoio, questo modello non sarà disponibile in versione ibrida o elettrica, che potrebbero diventare realtà non prima di 3-4 anni.  La Land Rover ha informato delle numerose innovazioni e dotazioni tecnologiche del nuovo veicolo. L’elemento probabilmente più rilevante sarà il sistema che “legge” la strada e il fondo stradale, così da poter intervenire sulle sospensioni al fine di offrire il miglior comportamento su strada a un più grande piacere di guida in piena sicurezza.

Volkswagen Golf 2017

Con la  Volkswagen Golf 2017 siamo alla settima generazione di questa amatissima automobile che ha fatto la sua prima comparsa sul mercato automobilistico nel 2012. La nuova versione farà il suo esordio al Salone dell’automobile di Parigi, dal 1 al 16 ottobre, ma abbiamo qualche piccola anticipazione. La berlina verrà in parte rinnovata a livello estetico e cambierà soprattutto a livello di dettagli. Forse non tutti sanno che la Golf è stata l’automobile più venduta in Europa nel 2015 e nella prima metà del 2016. La Volkswagen ha quindi deciso di non apportare modifiche sostanziali ad un modello già tanto gettonato. Gli interventi sono molto lievi: cambiano il disegno interno dei fari, la forma del paraurti e l’andamento della presa d’aria inferiore, non più suddivisa in due livelli ma in blocco unico. Al posteriore si trovano fanali stilizzati e terminali di scarico dalla forma a trapezio, oltre ad alcune modifiche al paraurti. Le luci anteriori saranno ordinabili in opzione con tecnologia a led, privilegio riservato finora alla ibrida Golf GTE e alla elettrica e-Golf. Anche  l’abitacolo della Volkswagen Golf verrà rinnovato, ma in questo caso sono previsti interventi più massicci: pare che sia in arrivo un quadro strumenti digitale, chiamato Active Info Display e già disponibile sulla Passat, e di un nuovo sistema multimediale, grazie al quale sarà possibile impartire i comandi anche attraverso il movimento delle mani. Non è ancora sicuro invece l’arrivo dei nuovi motori 1.5, benzina e diesel, equipaggiati con una serie di tecnologie per ridurre l’impatto ambientale e destinati a rimpiazzare gli attuali 1.4 TSI e 1.6 TDI.

Mazda CX-5

Faranno la loro comparsa sulla strade europee entro la fine di questo 2016 le versioni rinnovate delle Mazda 3 e Mazda 6, entrambe migliorate dal punto di vista del comfort di bordo e della dotazione in termini di sicurezza. Ma la casa giapponese sta lavorando anche su altri nuovi modelli, come ad esempio la seconda edizione della suv Mazda CX-5, non vi sono ancora date sicure sulla sua uscita, ma l’ipotesi è che la presentazione possa avvenire entro fine 2017 con un esordio sul mercato a inizio 2018. Le informazioni disponibili al momento sono poche. La nuova Mazda CX-5dovrebbe avere avrà linee meno arrotondate, così come si è visto anche sulla CX-3. L’influenza di quest’ultima è evidente soprattutto nella parte anteriore. La mascherina sarà concava e i fari avranno un profilo molto sottile, mentre le proporzioni della nuova generazione resteranno sostanzialmente invariate rispetto all’edizione attuale. Anche l’ossatura dovrebbe essere un’evoluzione di quella attuale. Sarà disponibile con trazione anteriore o integrale e offrirà nuovi contenuti in materia di assistenza alla guida, come previsto dalle tendenze attuali del mercato automobilistico. Per quanto riguarda le dimensioni, la Mazda CX-5 dovrebbe misurare in lunghezza sui 454 cm.

Novità autoHyundai i30

La casa automobilistica coreana ha scelto la nuova generazione della berlina Hyundai i30 per rappresentarla e conquistare il pubblico all’interno di una categoria di veicoli dove la concorrenza è spietata: le berline a 5 porte di lunghezza pari a 430/440 cm tra le quali fino ad ora sono andate per la maggiore i nomi di Volkswagen Golf, Ford Focus, Renault Megane, Opel Astra e Peugeot 308. L’esordio della nuova Hyundai  i30, che è stata disegnata e sviluppata in Europa, è stata anticipata dal lancio di una serie di immagini e da un breve filmato, un modo per mantenere alta l’attenzione sulla berlina e rivelare al contempo le principali linee esterne, che ricordano molto da vicino la più compatta i20. Il cofano anteriore della Hyundai i30, che con molta probabilità sarà in vendita a inizio 2017, sembra molto arcuato, la mascherina ha il classico sviluppo ad esagono e il posteriore segue linee orizzontali, che si increspano in prossimità del logo sul portellone e delle luci secondarie. Lo stile esterno è opera del centro stile della Hyundai a capo del quale c’è Peter Schreyer. La nuova Hyundai i30 verrà costruita in Europa e sarà lanciata anche nell’inedita variante N, ad alte prestazioni, che rappresenterà un’alternativa alle Ford Focus ST e Volkswagen Golf GTI. Il suo motore dovrebbe sviluppare circa 200 CV. È possibile anche l’arrivo delle varianti di carrozzeria a tre porte e station wagon. Mentre pare non sia prevista una versione ibrida.

Audi A7 Sportback

Anche l’Audi ha in cantiere delle nuove uscite che, sperano, lasceranno tutti a bocca aperta.  La nuova generazione verrà mostrata il prossimo anno. L’Audi A7 Sportback è una berlina dall’impostazione sportiva, a cinque porte, avversaria di modelli come la BMW Serie 6 GranTurismo o di berline come la Maserati Ghibli. L’Audi A7 Sportback del 2017 avrà una lunghezza vicina a 500 cm. La linea del tetto sarà molto inclinata, così da privilegiare l’estetica nei confronti dell’abitabilità interna, infatti chi occupa i sedili posteriori avrà meno centimetri a disposizione per la testa rispetto ad una classica quattro porte. Vi sarà la presenza di una mascherina anteriore più larga e di fari molto sottili. A livello tecnico è previsto l’utilizzo della base meccanica MLB Evo, la stessa della nuova Porsche Panamera, che garantirà un sensibile risparmio in termini di peso. L’abitacolo sarà molto tecnologico e minimale.  Della gamma motori faranno parte motori a quattro e sei cilindri, con alimentazione benzina e diesel, ma il vertice sarà occupato dai prestazionali V8 delle potenti versioni S7 Sportback e RS7 Sportback. Per quest’ultima è attesa una potenza di circa 600 CV. La A7 Sportback si potrà ordinare con la trazione integrale quattro e nella variante ibrida di tipo ricaricabile, tecnologia già sperimentata sulla Q7 Hybrid.

Volkswagen Polo 2017

Nonostante l’attuale Volkswagen Polo sia sul mercato dal 2009 e abbia ricevuto due anni fa una serie di modifiche estetiche e nuovi motori, riscuote ancora un grande successo. Ciò non toglie che la casa automobilistica madre abbia deciso di creare una nuova generazione, la sesta, il cui esordio è previsto a settembre 2017. Dalle poche immagini uscite relative al prototipo, è intuibile che la nuova Volkswagen Polo 2017 avrà una lunghezza poco superiore ai 4 metri, utilizzerà la base costruttiva MQB nella sua versione più compatta, quindi leggermente rivista rispetto a quella impiegata, per esempio, dalla Golf. Si è parlato anche di un molto probabile incremento del passo, la distanza fra le ruote anteriori e posteriori, in maniera da ottenere un abitacolo più spazioso e fruibile. La base MQB è progettata per accogliere motori di tipologia differente, a tre o quattro cilindri, con alimentazione a benzina, diesel, a metano oppure ibrida. La nuova Volkswagen Polo offrirà gli ultimi contenuti in materia di sicurezza e assistenza alla guida. Ci sarà anche grande cura degli interni. Non è ancora certo se verrà proposta anche in variante tre porte che, però, raccolgono sempre meno consensi. Dalla nuova Polo sarà poi derivata una crossover, basata sulla stessa meccanica, destinata ad inserirsi in una fascia molto vivace del mercato.

Novità autoHonda CR-V 2017

Continuano i lavori di collaudo della nuova generazione della Honda CR-V, modello lanciato nel 2012 e sottoposto lo scorso anno ad un leggero restyling con relativo aggiornamento tecnico di motori e cambi. L’esemplare di test, pur essendo ancora camuffato, svela una sostanziale modifica al corpo vettura, un aumento della lunghezza complessiva e della misura relativa al passo, ovvero la distanza fra il centro delle ruote anteriori e posteriori, questo allo scopo di aumentare la volumetria interna ed la capienza del vano bagagli. Il nuovo modello proposto dalla Honda è un’automobile dalla chiara vocazione stradale, confortevole, adatta alle famiglie e studiata per ospitare più passeggeri. La Honda CR-V dovrebbe avvicinarsi ai 470 cm e offrirà un abitacolo anche a sette posti. In tal modo la suv giapponese diventerà ancora più versatile e polivalente. La piattaforma utilizzata sarà nuova e condivisa con la prossima generazione della Honda Civic, già in vendita negli Usa ed attesa in Europa il prossimo anno. Queste caratteristiche la aiuteranno a consolidare il primato mondiale nella categoria dei suv di lunghezza media, che domina con ampio margine sulla seconda automobile in classifica.

Privacy: questo sito usa cookie. Leggi l'informativa per i dettagli. OK Privacy Policy