Noleggio auto in bassa stagione

Noleggio auto in bassa stagione

Per alcuni le vacanze sono finite mentre per altri stanno per cominciare. Infatti, sono sempre di più, quasi due milioni, coloro che preferiscono optare per una vacanza bassa stagione, tra la fine di agosto e settembre. Considerando che il mese di agosto è stato inclemente un po’ su tutto il territorio italiano, pare che le cose si mettano decisamente meglio per chi, invece, ha pensato bene di mettersi in viaggio in questo periodo dell’anno.

Scopriamo qualche dritta sul noleggio auto in bassa stagione

Noleggio auto in bassa stagione Inutile dire che non tutti hanno la possibilità di lasciare il lavoro a settembre, ma, se ne avete la possibilità fatelo, ecco ben 5 vantaggi:

  1. Un grande risparmio

Indubbiamente il primo dei vantaggi è quello economico. Spesso le vacanze ad agosto raggiungono cifre esorbitanti che non tutti possono permettersi, soprattutto se si ha una famiglia numerosa, ma anche per chi viaggia in coppia. Prenotando a fine Agosto o a Settembre il risparmio si aggira intorno al 40%, notevole no? Il risparmio non è valido solo per il costo di alberghi e strutture , ma anche per gli spostamenti in nave o aereo, per le visite guidate, per i numerosi servizi a disposizione dei turisti, per le escursioni ed addirittura anche per i pasti.

  1. Minore affollamento

Se la vacanza è sinonimo di relax, scegliere l’alta stagione potrebbe essere assolutamente controproducente. Le spiagge, i ristoranti, i villaggi stessi a luglio ed a agosto sono sovraffollati e spesso la forte presenza di turisti crea non pochi disagi. Trovare uno spazio libero dove stendere il telo, un tavolo al ristorante, tutte cose che uno ci si aspetta di poter fare in vacanza, in certi periodi diventano mere utopie. Ma volendo allargare il discorso è proprio la vivibilità di una località a peggiorare in questo periodo. Ecco perché in bassa stagione fare vacanza è l’ideale: meno persone, meno affollamento nei locali, meno traffico, e quindi più relax, più scelta più pulizia di strade e spiagge.

  1. Clima più gradevole

L’abbiamo visto quest’anno e gli anni precedenti come le temperature nei mesi di luglio ed agosto sono sempre più alte e sempre più umide. Qualsiasi attività diventa più pesante nelle giornate di afa e spesso il caldo eccessivo va ad inficiare le nostre ferie. Senza contare che spesso ci sono stante giornate di forti piogge e freddo inatteso. Uno dei primi vantaggi di una vacanza in bassa stagione è proprio questo: le temperature sono molto più gradevoli.

  1. Tessere club gratuite

Molte sono le strutture che, in bassa stagione, fanno questo tipo di offerta: la tessera club gratuita, il che include l’accesso a tutti i servizi della struttura, dalla palestra alla piscina, dai corsi di ballo a quelli di nuoto, in maniera completamente gratuita. Generalmente questo tipo di occasioni sono offerte solo in bassa stagione, per incrementare l’affluenza dei turisti.

  1. Maggiore scelta di strutture

Uno degli svantaggi dell’alta stagione spesso è la difficoltà di trovare disponibilità nei villaggi, soprattutto nei  i più rinomati, a meno che non si prenoti con molti mesi di anticipo. A fine agosto e a settembre, invece, la situazione è molto diversa. In questi periodi infatti le strutture hanno molti più posti liberi e quindi maggiore facilità di accoglienza e senza contare le molte offerte a disposizione.

Abbiamo visto i vantaggi economici e non solo di scegliere una vacanza in bassa stagione. Spesso, per poterne godere a pieno è sempre meglio avviarsi con largo anticipo,  specie se si viaggia in auto. Il rischio di lunghe code è dietro l’angolo, ma è possibile ovviare al problema scegliendo di noleggiare l’auto una volta giunti a destinazione, per girare il territorio senza restare imbottigliati nel traffico. Il noleggio auto in bassa stagione è molto conveniente, visto che spesso sono disponibili pacchetti economici e convenzioni vantaggiose per i clienti. In qualunque caso esistono delle regole da seguire quando si decide di noleggiare un’automobile.

Noleggio auto in bassa stagione Tutto comincia con la scelta dell’agenzia di noleggio più conveniente. Oggi tramite internet è facile confrontare tariffe e condizioni, ma è sempre bene affidarsi ad autonoleggi riconosciuti. Esistono, però, dei servizi di comparazione online: mettendo luogo e data del ritiro e della riconsegna, oltre alla tipologia di auto desiderata si ottengono diverse proposte fra cui scegliere. Le società di autonoleggio situate nei pressi degli aeroporto sono in genere quelle più convenienti con cui trattare.  Va comunque tenuto presente che più aumentano le dimensioni dell’auto più si spende: il prezzo medio giornaliero per il noleggio è di 35,1 euro, secondo quanto rilevato dall’Aniasa, l’Associazione nazionale industria dell’autonoleggio e dei servizi automobilistici. Oltre al costo dell’auto vanno considerati servizi accessori come seggiolini per bambini, navigatori GPS, catene da neve o altro. Alle volte può convenire portarseli da casa.

Nel momento della prenotazione, si può decidere di acquistare anche la copertura assicurativa. Naturalmente la copertura RCA è sempre compresa, così come l’assicurazione contro il furto o la Kasko sui danni che si possono provocare al veicolo. Mentre vengono considerate a parte le franchigie: ad esempio se dovesse capitarvi un incidente, l’assicurazione copre la riparazione, ma per ció che è al di sopra di una certa cifra vi sarà chiesto di rimborsare la parte restante e potrebbero essere diverse centinaia di euro. A maggior ragione in caso di furto dell’auto. Meglio spendere un po’ di più e azzerare le franchigie che avere brutte sorprese.

Si consiglia sempre di spendere un po’ di tempo, anche se capiamo bene che può essere un’operazione noiosa, per leggere con attenzione il contratto, specie le clausole in piccolo. Leggendo con attenzione si potrebbe scoprire che, per esempio, è previsto un solo guidatore, è richiesta un’età minima o un sovrapprezzo per i più giovani, un chilometraggio massimo con un costo per ogni singolo chilometro percorso in più o altre condizioni volute dal singolo noleggiatore. Altro aspetto da tenere in considerazione è il carburante. La maggior parte delle società di noleggio prevede che l’auto venga consegnata e poi restituita con il pieno di carburante, altrimenti verrà addebitata una penale che può essere anche molto salata.

Nel momento in cui andrete a ritirare l’auto, vi sarà richiesto di pagare una cauzione tramite carta di credito. La somma non viene detratta ma bloccata: ciò nonostante, si dovrà avere la disponibilità della cifra perciò meglio verificare con la banca per non avere problemi. Sbrigate le formalità della pratica, controllate insieme all’addetto che l’auto da ritirare sia in perfette condizioni altrimenti chiedete di segnalare ogni eventuale difetto su carrozzeria, cerchi o copri cerchi. Ricordate di dare sempre un’occhiata anche agli interni. Verificate anche la presenza del giubbino fluorescente obbligatorio per legge e della ruota di scorta. Insomma, accertatevi che tutto sia in perfette condizioni in modo da evitare di dover pagare eventuali danni al veicoli che non avete causato voi , ma che, magari, erano già presenti al momento della consegna.

Se dovesse capitare qualche incidente o qualche intoppo all’auto, per prima cosa va avvisato il noleggiatore. Nel caso in cui la vettura dovesse subire un danno che non ne impedisce l’utilizzo la segnalazione può essere fatta alla riconsegna, in caso diverso il veicolo vi verrà sostituito. Però ci possono essere alcuni casi in cui è possibile risolvere autonomamente il problema. Ad esempio, in assenza di copertura per le franchigie, se si buca uno pneumatico è conveniente sostituirlo da soli.  Il noleggiatore, invece, potrebbe chiedervi 150/200 euro per mandare un carro attrezzi e risolvervi il problema.

Alla fine della vacanza è consigliabile riportare l’auto negli orari di apertura dell’ufficio della società di noleggio. In questo caso, si verificano insieme all’addetto le condizioni dell’auto ed eventuali danni non segnalati al ritiro. Una volta accertato che sia tutto in ordine, ricordate di scattare qualche foto all’auto a noleggio: entro 60 giorni dalla riconsegna, potreste essere contattati per danni non riscontrati alla riconsegna quindi meglio avere qualche documento per testimoniare la propria estraneità.

Naturalmente, firmando il contratto di noleggio vi prendete la responsabilità anche per eventuali multe. Queste devono essere notificate entro 90 giorni e il noleggiatore deve comunicarle a voi entro 120 giorni. Verificate questi tempi prima di pagare ma poi saldate il conto alla società di noleggio. Salvo che non ci siano motivi fondati per fare ricorso: in quel caso dovrete comunicarli all’azienda. Se la multa prevedesse anche una decurtazione di punti dalla patente, non serve fare nulla, sarà la stessa società di noleggio a comunicare all’ente accertatore chi fosse alla guida in quel giorno.

Noleggio auto in bassa stagione Con delle semplici accortezze è possibile godere di una vacanza in bassa stagione noleggiando un’automobile. Per concludere, però, ecco 5 consigli utili per organizzare le vostre vacanze che siano in alta o in bassa stagione:

  • Organizzate le vostre vacanze in anticipo: cominciate ad informarvi presso l’ufficio del turismo più vicino in modo da conoscere feste ed eventi organizzati nel luogo che avete scelto per la vostra villeggiatura.
  • Cambiare orari: alzarsi un po’ più tardi o un po’ prima del solito o organizzare la giornata in modo diverso aiuta senza dubbio a godersi a pieno le vacanze tanto meritate.
  • Calcolare al meglio il budget: assicuratevi di scegliere con cura le attività che preferite in modo da contenere le spese.
  • Diversificate le attività: provate cose nuove, che non avete mai fatto, magari scoprirete di avere passioni che non immaginavate nemmeno.
  • Se avete dei bambini, cercate comunque di organizzare una o due giornate presso strutture a loro riservate come il parco acquatico o parco divertimenti, lo zoo, etc.
  • Cercate di rilassarvi. Via le preoccupazioni provate a godere a pieno dei giorni che vi siete concessi per riposare e ricaricare le pile in vista di un nuovo anno sicuramente intenso e faticoso. 

Privacy: questo sito usa cookie. Leggi l'informativa per i dettagli. OK Privacy Policy