I segnali di precedenza

Tra le prime cosa che si insegnano a quanti si accingono a studiare per prendere la patente di guida sono i segnali stradali. Conoscere la segnaletica è fondamentale non solo per evitare incidenti, ma anche per non incappare in multe e contravvenzioni. Esistono differenti tipi di segnali, quelli di pericolo, quelli di obbligo e i segnali di precedenza. E sono proprio questi ultimi che vogliamo analizzare ed illustrare per aiutare i futuri patentati a conoscerli, ma anche per rinfrescare la memoria a chi è già in possesso del documento che ci abilita alla guida dell’automobile.

Conosciamo insieme i segnali di precedenza

A volte la conoscenza dei segnali stradali viene sottovalutata non considerando che sono fondamentali per regolare il traffico delle auto e dei veicoli in generale. Probabilmente i segnali maggiormente violati sono quelli di velocità, un comportamento molto pericoloso, a volte anche mortale. Il Codice della Strada ha realizzato la segnaletica proprio per rendere le strade sicure per tutti per questo bisogna conoscerla bene ed impararne le indicazioni. Ecco la lista dei segnali di precedenza da non dimenticare:

Dare precedenza

segnali di precedenza

 

Prescrive di dare la precedenza ai veicoli circolanti sulla strada che si incrocia o su cui ci si immette, indipendentemente dal senso di marcia.  Lo si può trovare su strada secondaria (urbana o extraurbana) che non ha diritto di precedenza posto a circa 25 metri prima dell’incrocio. Ricordate che su strade extraurbane è preceduto dal segnale “preavviso di dare precedenza”. Questo segnale ha, inoltre, valore nelle ore in cui il semaforo funziona a luce gialla lampeggiante, cioè nel caso in cui sia spento o guasto. Non lo troverete lungo l’autostrada ma sulla corsia di accelerazione.

Preavviso di dare precedenza

segnali di precedenza

Segnala la presenza a seguire del segnale “Dare Precedenza” ed indica la distanza dall’incrocio in cui dovremo dare la precedenza sia a destra che a sinistra. Questo segnale indica che la strada che percorriamo non ha diritto di precedenza. Lo si può incontrare prima di un incrocio a forma di “T”.

STOP o Fermarsi e dare precedenza

segnali di precedenza

Occorre obbligatoriamente fermarsi in corrispondenza della striscia trasversale, anche se non c’è nessuno, e dare la precedenza ai veicoli provenienti sia da destra che da sinistra ma non ai veicoli provenienti di fronte. Viene posto circa 25 metri prima dell’incrocio, soprattutto su strada secondaria che non gode del diritto di precedenza o in quella con scarsa visibilità o elevato pericolo. Può essere preceduto dal relativo segnale di preavviso. Prescrive di fermarsi anche in presenza di semaforo a luce gialla lampeggiante.

Preavviso di STOP

segnali di precedenza

Avvisa che a 320 metri troviamo il segnale di “Stop” , è necessario, quindi, iniziare a moderare la velocità per essere pronti a fermarsi obbligatoriamente in presenza del segnale di “Fermarsi e dare precedenza”.

Intersezione con precedenza a destra

segnali di precedenza

Indica un incrocio in cui vige la regola generale di dare la precedenza solo a destra. Il segnale non è impiegato su strade che godono del diritto di precedenza e di norma si trova 150 metri prima dell’incrocio. Bisogna procedere a velocità moderata, dare la precedenza ai veicoli provenienti da destra ed assicurarsi che quelli provenienti da sinistra la diano a noi.

Intersezione con precedenza a sinistra

segnali di precedenza

È posto a 150 metri da un incrocio in cui si ha diritto di precedenza sui veicoli provenienti dalle strade di minore importanza sia da destra che da sinistra. Può essere preceduto dal segnale di “Diritto di Precedenza”. Impone comunque di rallentare, accertandosi che i veicoli incrocianti ci diano la precedenza.

Inserzione a T con diritto di precedenza a destra

segnali di precedenza

Indica un incrocio a “T” con una strada secondaria che si immette da destra. È fondamentale usare la massima prudenza ed accertarsi che i veicoli provenienti dalla strada minore di destra diano la precedenza. Non vi è alcun divieto di svoltare a destra ma non si può sostare o fermarsi in corrispondenza dell’incrocio.

Inserzione a T con diritto di precedenza a sinistra

segnali di precedenza

Presegnala un incrocio a “T” con una strada secondaria che si immette da sinistra. È fondamentale usare la massima prudenza ed accertarsi che i veicoli provenienti dalla strada minore di destra diano la precedenza. Non vi è alcun divieto di svoltare a destra ma non si può sostare o fermarsi in corrispondenza dell’incrocio.

Confluenza a destra

segnali di precedenza

Si trova lungo il tratto autostradale ed indica ai veicoli, che già circolano in autostrada, di ridurre la velocità perchè più avanti c’è una corsia di accelerazione dalla quale gli altri veicoli hanno accesso a quella corsia di autostrada. E’ vietato svoltare a destra, in quanto la corsia di accelerazione è a senso unico e serve solo per entrare in autostrada. Il segnale è collocato, di norma, a 150 metri dall’incrocio.

Confluenza a sinistra

segnali di precedenza

Si trova lungo il tratto autostradale ed indica ai veicoli, che già circolano in autostrada, di ridurre la velocità perchè più avanti c’è una corsia di accelerazione dalla quale gli altri veicoli hanno accesso a quella corsia di autostrada. E’ vietato svoltare a sinistra, in quanto la corsia di accelerazione è a senso unico e serve solo per entrare in autostrada. Il segnale è collocato, di norma, a 150 metri dall’incrocio.

Diritto di precedenza

segnali di precedenza

 

È posto all’inizio di una strada urbana o extraurbana che gode del diritto di precedenza. Le strade che si incrociano avranno obbligatoriamente il segnale “Dare Precedenza”. In ogni caso è bene  comunque ridurre la velocità e assicurarsi che i veicoli provenienti dalle strade laterali facciano altrettanto dandoci la precedenza. Il segnale consente di proseguire diritto, di svoltare e sorpassare. Non lo si troverà mai in autostrada.

Fine del diritto di precedenza

segnali di precedenza

Lo si trova sia su strade urbane che extraurbane ed indica che la strada non ha più il diritto di precedenza, quindi, dopo il segnale, bisogna di norma dare la precedenza ai veicoli provenienti da destra a meno che vi sia un segnale “Dare Precedenza” o “Stop”.

Dare precedenza nei sensi unici alternati

segnali di precedenza

Prescrive di dare precedenza ai veicoli provenienti dal senso opposto, cioè di fronte non da destra o sinistra. Il segnale si trova sulle strade a doppio senso in presenza di strettoie e i due veicoli non possono passare contemporaneamente. In presenza del segnale, del semaforo e del vigile bisogna dare la precedenza se il semaforo è spento oppure se è a luce lampeggiante gialla. Si ha invece la precedenza se il semaforo è a luce verde oppure se il semaforo è a luce rossa, ma il vigile urbano invita a passare.

Diritto di precedenza nei sensi unici alternati

segnali di precedenza

Questo segnale si trova sulle strade a doppio senso in presenza di strettoie, quando una parte della strada è interrotta e i due veicoli che procedono in senso contrario non possono passare insieme. Bisogna moderare la velocità e verificare che i veicoli di fronte siano disposti a dare la precedenza. In presenza del segnale, del semaforo e del vigile bisogna dare la precedenza se il semaforo è spento oppure se è a luce lampeggiante gialla. Si ha invece la precedenza se il semaforo è a luce verde oppure se il semaforo è a luce rossa, ma il vigile urbano invita a passare.

I commenti sono chiusi.

Privacy: questo sito usa cookie. Leggi l'informativa per i dettagli. OK Privacy Policy